Veneto Gravel - 21 aprile 2017

A certi eventi ciclistici non riesco a rinunciare.

Questi eventi sono quelli che ti fanno passare insonne la notte precedente la partenza, sono quegli eventi nei quali pedali attraverso paesaggi fantastici assieme a persone che condividono la tua stessa enorme passione per la bicicletta.

Il Veneto Gravel dello scorso 21 Aprile rappresenta tutto ciò, e non me lo sono fatto sfuggire.

Prima edizione. 600km, 2800mt di dislivello, 180 partenti.

Freddo, molto freddo, 7 province da attraversare per un’esperienza indimenticabile.

Venerdì ore 21.30 la partenza da Piazzola sul Brenta in provincia di Padova.

Io e Niccolò su biciclette Galetti abbiamo deciso di pedalare fianco a fianco per tutta la durata della corsa. E’ stato un voler ritornare a quasi dieci anni fa quando gareggiavamo in DH……altri tempi!

Con un ritmo costante la prima sera percorriamo 110km. Con la temperatura attorno ai due gradi centigradi arriviamo congelati al primo ceck-point di Verona. “Due ore di riposo e poi si riparte”.

Sabato sveglia ore 6.00 .

Ripartiamo verso Rovigo per raggiungere il secondo ceck-point. Proseguiamo spediti attraverso la provincia di Padova per raggiungere Venezia dove era previsto il terzo ceck-point ed infine arriviamo a Treviso. In tutto 255km puramente pianeggianti ma pieni di orgoglio per il ritmo di corsa tenuto.

Birra e panino e per questa notte si dorme a casa di un amico . “Oggi cinque ore di riposo sono tutte meritate”.

Domenica sveglia ore 6.00.

Sembra di aver dormito per una settimana intera. Siamo freschi e carichi per affrontare le montagne.

Arrivati a Vittorio Veneto ci rendiamo conto che mancano “solamente” 240km al traguardo. Ci guardiamo negli occhi e ci diamo coraggio. Finora è stato facile ma il bello deve ancora arrivare.

Si arriva al quarto ceck –point di Cison di Valmarino dove inziamo a percorrere diverse strade in salita.  Pedalando su sentieri e strade di montagna immerse nei boschi arriviamo a Belluno.

Da qui il percorso prende una stupenda variante per il centro storico di Feltre.

Io ho fame, tanta fame.

Ci fermiamo per mangiare una pizza, una volta risaliti in sella ci eravamo detti che avremmo fatto un’unica tirata fino all’arrivo. Così è stato!

Domenica ore 20.50 l’arrivo a Piazzola sul Brenta in 47 ore e 50 minuti.

Roberto, l’organizzatore, ci fa i complimenti, ci timbra il brevetto e ci offre da mangiare.

Siamo stati grandi!! Ci complimentiamo e ci stringiamo la mano, proprio come ai vecchi tempi.

Non ho mai fatto 600km in meno di 48 ore, il mio sedere chiede riposo.

Ciao a tutti

Max



Scopri di più sugli eventi della "Gravel Road Series"

Posted on 12/05/2017 Home, Journal

Blog search

Blog archives

Prev
Next